LUNGOMETRAGGI

Dylan Dog: La Morte Puttana

Views
 
 

Dylan Dog: La Morte Puttana è online, una produzione attesa, sperimentale (senza fini di lucro) liberamente ispirato a Dylan Dog, il personaggio creato da Tiziano Sclavi. Il progetto è stato voluto dagli autori per omaggiare il grande Sergio Bonelli. E’ stato realizzato con un budget basso, ma la qualità del prodotto finale vi stupirà. Girato in Veneto da Denis Frison, autore anche della sceneggiatura insieme a Walter Brocca, il film intende riproporre lo stesso clima, l’ironia e quelle atmosfere classiche che hanno da sempre contraddistinto il fumetto di Dyd in un vero e proprio mondo di personaggi in carne ed ossa. Un compito certamente arduo, soprattutto per via del budget e della natura indipendente del progetto, ma che dalle prime immagini e dai primi Trailer ha dimostrato già di essere molte spanne sopra a quella massa informe del film ufficiale (ok ci voleva poco, ma è comunque un’ottima base di partenza). La storia, pur utilizzando alcuni storici comprimari come l’ispettore Bloch (che nel trailer sfodera un accento veneziano DOC) e Madame Trelkovsky, è assolutamente inedita, frutto della fantasia di Frison e Brocca, i quali interpretano rispettivamente Dylan Dog e Groucho. C’è persino Francesco Dellamorte, il guardiano del cimitero di Buffalora che ricorderete sia nei fumetti, sia nel romanzo di Sclavi Dellamorte Dellamore che nell’omonima trasposizione cinematografica diretta nel 1994 da Michele Soavi. La voce del personaggio è la stessa che al tempo doppiò Rupert Everett, ovvero il bravissimo Roberto Pedicini.

Trama:

   

 Lisa e Marika Valesi sono sorelle, ogni notte, Marika sogna una ragazza che scappa in un mondo popolato da zombi.. Ogni sogno è il continuo dell’altro, finché la ragazza viene divorata e Marika scompare nella realtà. Lisa comincia ad avere gli stessi incubi che la sorella le aveva raccontato ma questa volta è proprio Marika la ragazza che scappa disperata.. La polizia non le crederebbe mai, non resta che andare a Craven Road n.7 e rivolgersi all’indagatore dell’incubo.

GUARDA IL FILM

Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com - iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."  
error: Contenuto protetto