TEATRO

FANTASMI A ROMA IN SCENA AL “TEATRO IN PORTICO“

View

ROMA, 9 aprile 2015 ore 21 – Presso il Teatro romano “In Portico in Circ.ne Ostiense, 197, alla Garbatella, Periferia della Capitale d’Italia, TEATRI ITALIANI e TEATRANDO AMANDO, in collaborazione con la CLEAN SERVICE S.r.l. presentano la rappresentazione teatrale intitolata “Fantasmi a Roma che riprende rielaborandola la commedia della famosa pellicola del 1961 diretta dal regista Antonio Pietrangeli.  Sotto il cielo di Roma, in una villa patrizia, la Contessa di Roviano vive sola. Apparentemente! Perché con lei vivono, si fa per dire, un’allegra brigata di fantasmi. Come dice la Contessa, ormai abituata al quotidiano rapporto con i suoi coinquilini,: “per diventare fantasma devono essere dipartiti di morte violenta in quella casa, appartenenti alla famiglia die Roviano, ed avere una predilezione per il Teatro.”Lo scopo degli interpreti di questa divertente commedia teatrale, sarà quindi quello di condividere col pubblico intervenuto le numerose e caotiche vicissitudini familiari.

Libero adattamento di Francesco PROIETTI e Annamaria GARGOTTICH, musiche di Emanuele PULEIO, luci di Enrico POMPILI, Regia di Francesco PROIETTI. Con Alberto CACCIALUPI, Angelo CANNARILE, Annamaria GARGOTTICH, Luigi STANZIANI, Iolanda MASI, Marco MANCINI, Maria PIGNATELLI, Maurizio SINIBALDI, Nicola Rosario CAPOBIANCO, Patrizia TRUCCA, Roberta BRACCI, Pietro BIAGINI, Gabriele PROIETTI.

DEFINITIVA.000TRAMA DELL’OMONIMO FILM – Il principe di Roviano vive con quattro fantasmi (larve d’antenati morti di morte violenta) in un antico palazzo della vecchia Roma. La singolare convivenza trascorre con reciproca e tranquilla comprensione fino al giorno in cui il vecchio principe fa esplodere uno scaldabagno tentando di ripararlo e ne rimane vittima. L’incidente, se da un lato offre la possibilità all’anziano gentiluomo di congiungersi in spirito ai diletti antenati, pone dall’altro le premesse di una preoccupante minaccia per tutti: quella dello sfratto. Federico Roviano, nipote del principe, non chiede infatti di meglio che sacrificare il palazzo dei Roviano alla speculazione edilizia, traendone quel lauto guadagno a lui necessario per affrancarsi dalla schiavitù, soprattutto economica, che lo lega a Rossana, un’attrice pettegola e festaiola. Per allontanare la minaccia del piccone demolitore occorre che l’antico palazzo venga proclamato monumento nazionale. Subito gli eterei inquilini ricorrono all’aiuto di un pittore cinquecentesco, Caparra, che abita una vecchia torre dell’Appia Antica. La promessa di ospitalità nell’antico palazzo induce il pittore a dar mano ad un affresco che però, scoperto da un intenditore, viene giudicato di trascurabile importanza, con vergogna del Caparra e disperazione degli altri. Ma i fantasmi non disarmano: san bene come vanno le cose, in questo mondo. (http://www.comingsoon.it/film/fantasmi-a-roma/18907/scheda/ )

[ hana-code-insert ] 'Payclick 468X60' is not found

Per maggiori informazioni:

https://www.facebook.com/events/1576294179284969/

Print Friendly, PDF & Email
Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com - iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."