CINEMA

I FILM RUSSI ALLA CONQUISTA DEL MERCATO GLOBALE

Sempre con più regolarità i registi russi si lanciano nella creazione di blockbuster d’azione

Views

Una nuova generazione di registi e produttori apre le porte del mondo ai film Russi.

 

 

Il pubblico è abituato a collegare la Russia a un fitto retaggio di cinema autoriale, ma ormai sempre con più regolarità i registi russi si lanciano nella creazione di blockbuster d’azione e ora iniziano a chiedere in maniera pressante che i loro onerosi prodotti possano raggiungere la grande distribuzione. In occasione del mercato virtuale indetto da Cannes, autori e produttori russi hanno fortemente spinto perché le loro opere venissero accettate anche dal mercato globale.

Tra i titoli presentati alle aste di Cannes troviano  Chernobyl : Abyss, lungometraggio costato dieci milioni di dollari che con piglio action affronta le conseguenze del disastro nucleare avvenuto nella nota centrale nel 1986. Diretto dall’esordiente Danila Kozlovsky, il film ha destato attenzioni per la portata virtuosa dei suoi produttori, i potenti Alexander Rodnyansky e Sergey Melkumov.

Altro titolo interessate è quello presentato da Art Pictures Distribution  il blockbuster fantascientifico Sputnik, anche questo opera di un esordiente Egor Abramenko. Planeta Inform scommette sull’horror The Ex, con uscita nelle sale prevista per il 14 febbraio 2021 il giorno di San Valentino. Mentre Bazelevs ha invece presentato l’ultimo lavoro del regista-produttore Timur Bekmambetov, V2. Escape From Hell, lungometraggio bellico-storico che ha la peculiarità di essere stato girato in modo da essere fruito anche sullo schermo verticale dei cellulari.

L’ascesa di una nuova generazione di registi dal retaggio global, e  il sempre più importante sostegno economico dei finanziatori privati, hanno aperto ad una maggiore attenzione verso il mercato estero da parte delle pellicole russe. Molte sono le produzioni che in questi anni stanno sovvertendeo quelle che erano le regole del cinema sovietico, tra queste  spicca Kinoprime un fondo da 100 milioni di dollari indetto l’anno scorso dal noto miliardario Roman Abramovich.  Ma l’industria cinematografica russa è ancora fortemente dominata dai finanziamenti statali e dalle imposizioni politiche che ne derivano, i fondi gestiti da grandi industriali iniziano ad ergersi all’interno della produzione cinematografica come alternativa liberale.

 

 

 

LEGGI LE NEWS SUL CINEMA

 

 

 

 

Mauro Cerminara
the authorMauro Cerminara
Mauro Cerminara
Mauro Cerminara, regista, attore, produttore e sceneggiatore italiano. Ha iniziato la sua carriera nel mondo del cinema e della televisione a 20 anni fondando la casa di produzione Dreamwork Italia, Il 12 Marzo 2012 fonda il sito iMOVIEZ Magazine. CEO di IMOVIEZ Media Group che comprende iMOVIEZ MAGAZINE (imoviezmagazine,it), iMOVIEZ TV, la casa di produzione iMOVEZ Studios e gli stabilimenti iMOVIEZ Broadcast Center.