SERIE TV

IL MOSTRO, AL VIA LE RIPRESE DELLA SERIE TV NETFLIX SUL MOSTRO DI FIRENZE

La serie TV in quattro episodi sarà diretta da Stefano Sollima.

624Views
 
 

Basata su fatti realmente accaduti Il Mostro porterà in scena una delle più cruente vicende della cronaca italiana.

 

Netflix annuncia l’avvio delle riprese de Il Mostro, nuova serie in quattro puntate diretta dal regista Stefano Sollima, prossimamente al cinema con l’ultimo Adagio, presentato in anteprima in concorso all’80esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. La serie è creata dallo stesso Sollima insieme a Leonardo Fasoli ed è una produzione The Apartment – società del gruppo Fremantle – e AlterEgo. Il Mostro è prodotta anche da Stefano Sollima e da Lorenzo Mieli e sarà prossimamente sul portale streaming di Netflix.

   

Tutto quanto vedremo nella serie TV Il Mostro sarà terribilmente vero. Perché, come la produzione ha spiegato in una nota, il racconto della verità è l’unico modo per rendere giustizia alle vittime. Nel corso delle indagini sul Mostro di Firenze, i possibili mostri sono stati tanti. Per tanti motivi. Ed è su di loro che Sollima si concentra. Perché il Male, quello con la M maiuscola, potrebbe vivere in chiunque. Nei sospetti, negli insospettabili. In chi guarda con odio, con rabbia, oppure con niente.

Il Mostro, di cui non si conoscono ancora i nomi degli interpreti, ripercorrerà le vicende del mostro di Firenze, affidandosi alle inchieste giornalistiche, alle testimonianze e agli atti processuali.

Sedici vittime, numerosi sospettati, lunghissime indagini e diverse condanne: sono solo alcuni degli elementi di un caso di cronaca nera contorto e dalle mille sfaccettature che ad oggi non ha ancora trovato una risposta definitiva.  Il serial killer fu autore di otto duplici omicidi di una serie di coppie appartate in auto nelle campagne della provincia fiorentina, uccise dai colpi di una Beretta 22 tra il 1968 e il 1985.

I crimini furono attribuiti ai cosidetti “compagni di merende” Mario Vanni, Giancarlo Lotti e Pietro Pacciani (assolto poi in Cassazione e morto prima di un nuovo processo), ma diversi elementi del caso lasciano sottintendere una realtà ben più complessa e incerta riguardo i colpevoli.

 

 
 

 

 
 
Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com- iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."  
error: Contenuto protetto