Attori/ici

INTERVISTA ALL’ ATTORE MASSIMILIANO MURGIA

Views
 
 

Massimiliano Murgia nasce a Formia (LT), sin da ragazzo la sua attenzione è rivolta verso il mondo dell’arte, dopo le scuole dell’obbligo frequenta il liceo artistico statale di latina dove si avvicina alla pittura scultura e teatro nonchè all’architettura. Proprio negli anni del liceo si cimenta nelle prime esperienze teatrali, con aggiungi un posto a tavola impersonalizzando il personaggio di don silvestro. Abbandona l’ esperienza teatrale per proseguire gli studi in architettura dove si laurea negli anni successivi. Tuttavia la sua vena artistica non si ferma, la passione per il cinema ed il teatro lo insegue ad ogni sua giornata in ogni evento. Appassionato di cinema Massimiliano possiede una collezione di circa 700 Dvd ORIGINALI, a cui tiene moltissimo, e che rappresentano per lui la sua accademia personale. Nel 2015 viene scritturato da un importante compagnia teatrale Romana, e si cimenta nel teatro di autore.  Va in scena a ottobre 2015 nella commedia “camere da letto di Alan Ayckbourn, nel ruolo di Trevor, nel frattemopo iniza a lavorare nelle fictionpartendo come semplice  comparsa e piano piano fino ad ottenere  ad ottenere dei piccoli ruoli in: E’ arrivata la felicità con Claudia Pandolfi e Claudio Santa Maria, Onore e rispetto 5, Zio Gianni con Paolo Calabresi (seconda serie) Squadra Antimafia, il paradiso delle signore, un medico in famiglia sangue del tuo sangue ed altre per poi approdare nelle pellicole del grande schermo con il film di Ruffini, Natale col boss e l’ultimo film di Fabio de Luigi Tiramisu.

Ciao Massimiliano, da molti anni sui set di film e fiction, raccontaci un po di te
Massimiliano, è stato per molti anni un attore dormiente, senza volerlo, la passione che coltivavo sempre dentro diFotor_144926032703689 me è sfociata prima in hobby cinematografico, poi in formazione ed in fine in opportunità lavorativa. Viviamo le nostre giornate concentrati su quello che DOBBIAMO fare, ma poche volte ci soffermiamo su cosa vorremmo realmente fare. Ebbene quella vocina che è presente in ognuno di noi, e che qualche volta vale la pena di ascoltarla, sopratutto perchè rappresenta la voce della nostra anima, che come sostengono alcuni dovrebbe guidarci nella vita. Per il resto Massimiliano è un sognatore che vive di emozioni, le stesse emozioni che fanno funzionare tutto il mondo da ormai millenni…

   

Cosa ti ha spinto a intraprendere questa carriera?
La passione. Quel brivido che ti passa lungo la schiena ogni qual volta che senti che la persona che ti sta davanti recepisce quello che hai dentro, e ti chiedi se esiste davvero un linguaggio non verbale che ci abbraccia tutti. Un linguaggio fatto di sguardi, sorrisi, interpretazioni che veramente vale la pena ascoltare. Speriamo un giorno che il mondo possa dialogare sempre e solo cosi!

Tra i tuoi tanti lavori c’è Tirami su di Fabio di Fabio De Luigi,raccontaci com’ è andata
Un esperienza FANTASTICA! Fabio de Luigi è una persona eccezionale, un artista completo in grado di farti sorridere anche se non parla. Un uomo che ti mette a tuo agio, nel lavoro e molto preciso e senti subito, percepisci quanto amore dedica a quello che fa. Spiega molto bene le tematiche del suo lavoro, ti avvolge con l’entusiasmo mentre lo fai, ma sopratutto ti gratifica quando lo stai facendo. Il set di tiramisù è stato un luogo dove tutti si sentivano 2015-10-12-20-49-46-840uniti, entusiasti, ma sopratutto avevi quella sensazione di non fare solo qualcosa, ma di SENTIRTI PARTE DI QUALCOSA. Una sensazione meravigliosa che credo si ottenga soltanto con tanta dedizione, impegno ed amore per quello che si fa. Piccola curiosità alcune scene girate, erano talmente divertenti che anche noi mentre le giravamo ridevamo come matti. Ma Fabio è cosi,  ti fa sorridere con quella sua ironia anche solo se sta fermo e ti guarda! Per il resto a mio avviso tutto è stato perfetto dai tecnici, alla costumista  in modo particolare, per la pazienza e la dedizione professionale con tutti noi non veterani del cinema, nonchè per la sua simpatia .

Com’è il Fabio De Luigi regista?
Cura molto i dettagli e ti rendi subito conto che nel suo lavoro mette quel valore aggiunto che va oltre la realizzazione della scena. Colori, luci, storia e dialoghi tutto viene affrontato con la massima linearita e semplicita, ma allo stesso tempo si denota la professionalità di una persona che non sta lavorando solo ad una pellicola, ma anche e sopratutto per divertirsi, e questo il grande pubblico lo percepisce. Lavorare con lui è entusiasmante, perchè ci si sente parte di un progetto e tutti insieme si cerca di raggiungere un obiettivo comune. Per quanto mi riguarda, il mio è stato un piccolissimo ruolo, ma che mi ha fatto  sentire partecipe di una gran bel progetto.

Sei stato al fianco di tanti attori , tra tutti chi ti ha colpito di più e chi ti ha insegnato di più?
In questo campo vige la regola che tutti lasciano qualcosa, la mia risposta è ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa. Un attore è una figura importantissima, una spugna che accumula dentro di se mille nozioni e tante qualita, e si sa quando sei vicino alle spugne qualcosa ti rimane sempre. Sono grato ad ognuno di loro perchè ad ogni parola, ad ogni ciak, mi sono sentito donare quel valore aggiunto che si chiama esperienza, una cosa che non puoi comprare, ma devi saperla riconoscere e farla tua.

Segui il cinema indipendente? Qual’è il tuo rapporto col cinema indie?
Certo! seguo e ammiro molto il cinema indipendente per due motivi, il primo è lo sforzo che si mette nel realizzare un progetto, il secondo è dato dalla libertà di sperimentare ed innovare. E si sa che l’innovazione nasce quando l’uomo inizia ad osare

 
 

Hai lavorato in produzioni low budget?
Si, ho realizzato un cortometraggio prodotto dallo IED dal titolo TIME REVERSE girato da un grande amico regista

 
 

mm

C’è un regista col quale ti piacerebbe lavorare?
Non c’e un regista in particolare, c’e la voglia di condividere progetti belli, progetti che ti rendono completi, progetti che azzardano, progetti che colpiscono  e sensibilizzino il pubblico.

Oltre al già citato Tirami Sù, dove possiamo vedere Massimiliano Murgia?
Sono tra i protagonisti della docufiction “Sangue del tuo sangue”  e poi bhe!…davvero volete che vi rovini le prossime sorprese?…..

E’ vero che in diversi lavori sei stato scelto tramite i nostri casting?
Si, e ringrazio molto iMOVIEZ e le persone che lavorano nella redazione, per il servizio sempre affidabile e professionale, qualità importanti per chi ha voglia di fare e di realizzare.

Grazie Massimiliano per questa intervista, speriamo di riaverti presto sulle nostre pagine
Grazie a voi per la pazienza che avete avuto nell’ascoltarmi, e  un affettuoso saluto va a tutti i lettori di iMoviez Magazine

 

Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com - iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."  
error: Contenuto protetto