CINEMA INDIPENDENTE

“Unfacebook” di Stefano Simone

Views
 
 

Stefano Simone firma, il suo secondo lungometraggio, partendo anche stavolta da un racconto breve di Godiano Lupi, .sceneggiato da Pia Conoscitore, Dargys Ciberio e Antonio Universi.  Stefano Simone e mette in scena un violento thriller, che  si dipana lungo una trama poliziesca, con un commissario  che cerca di districarsi all’interno di una serie di efferati omicidi, scatenatasi all’improvviso in città, mentre dall’altra, si risolve in scene di omicidi e appostamenti, ad opera degli ipnotizzati templari ai danni dei concittadini peccatori.Il tutto  senza estreme scene di effettistica speciale, probabilmente a causa del budget . La sceneggiatura ha alcune pecche ma , il film in se è molto piacevole ed interessante.

TRAMA

   

Unfacebook, la nuova chat che sta spopolando tra i più giovani, sarà un efficace mezzo tramite cui il messaggio di Dio potrà propagarsi, per scatenare una sanguinosa vendetta purificatrice.

“Il mondo è dei peccatori”: non c’è verità più palese di questa, e se ai comuni mortali la regola potrebbe risultare neanche troppo pesante da digerire, esistono ancora degli integerrimi servi del Signore (parliamo di quelli realmenteintegerrimi) a cui una cosa del genere non può davvero andar giù.Mogli fedifraghe, laidi pedofili e squallidi imbroglioni continuano ad affollare l’umile confessionale di un ancor più umile piccolo centro urbano, e ad assillare il giovane parroco dalla fede salda, pretendendo un perdono terreno che possa per il momento sostituire quello divino di domani e sollevarli dai sensi di colpa.In questa nuova Sodoma, più che regalare l’insindacabile bontà di Dio, il giovane parroco, appassionato di informatica e di tecniche ipnotiche, decide di dare inizio ad una personale crociata. La rabbia dell’irascibile divinità dell’antico testamento troverà proprio nel web uno spazioso canale in cui espandere le proprie scure acque, per riuscire a raggiungere e annegare tutti gli immorali.Il prete inizia a combattere da solo, ma il mondo è saturo di malvagi, e pur se supportato da internet, continuare a portare la propria croce senza l’affidabile aiuto di un gruppo di  persone con cui condividere oneri e onori della missione, sarebbe stato impossibile, oltre che inutile.È allora che la scintilla di Dio illumina la mente del suo braccio armato: i giovani cittadini, ormai drammaticamente dipendenti da cellulari e social network, potrebbero essere facilmente abbordati e chiamati a combattere in nome del proprio creatore, coniugando proprio le passioni terrene del parroco, l’informatica e l’ipnotismo.

 

Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com - iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."  
error: Contenuto protetto