FESTIVAL & RASSEGNE

CINEMA DONNA, I VINCITORI DELLA SEZIONE CURATA DA MANUELA TEMPESTA

La premiazione dei cortometraggi finalisti della sezione CINEMA DONNA, curata dalla regista e sceneggiatrice Manuela Tempesta

Views
 
 

Proiezione e vincitori della sezione Cinema Donna del festival Corti in Cortile.

 

 

   

Si è svolta sabato 18 settembre all’interno del Palazzo della Cultura di Catania, nell’Auditorium “Concetto Marchesi”, la proiezione e la premiazione dei cortometraggi finalisti della sezione CINEMA DONNA, curata dalla regista e sceneggiatrice Manuela Tempesta, vincitrice di prestigiosi riconoscimenti sia in Italia che all’estero.

La nuova sezione ha voluto dare spazio alle donne registe che hanno deciso di raccontare storie al femminile, con attrici donne come protagoniste.  La mission è stata quella di valorizzare uno “sguardo diverso” e di sviluppare un dibattito sul cambiamento del ruolo delle donne all’interno della società moderna.

I cortometraggi finalisti sono stati visionati e premiati da una giuria di qualità, composta da grandi professionisti del settore, come Astrid De Berardinis (Vice Presidente di WOMEN IN FILM, TELEVISION & MEDIA ITALIA), Veronica Maffizzoli (Giornalista di FILMAGAZINE e Direttrice Artistica del FILMFESTIVAL DEL GARDA), Massimo Caminiti (Presidente del CINIT-CINEFORUM ITALIANO) e Mauro Cerminara (Regista ed Editore di iMOVIEZ).

Ad aggiudicarsi il premio come Miglior Cortometraggio della sezione è stato “MILA”, diretto da Cinzia Angelini, con questa motivazione:

 
 

MILA di Cinzia Angelini vince per aver portato sullo schermo una bellissima favola, buia ma poetica, con un grande respiro internazionale, realizzata con sapiente maestria tecnica. MILA è stata in grado di regalarci una bellissima avventura e di farci meravigliare davanti ad un’opera davvero ben congegnata, ricca di sentimenti e di valori.”

 
 

Sara Key, regista del cortometraggio “SKIP HER”, si è aggiudicata il premio per la Miglior Regia, che il Festival “Corti Cortile” ha assegnato in collaborazione con il CINIT-CINEFORUM ITALIANO. La motivazione è stata la seguente:

SARA KEY, attraverso il cortometraggio SKIP HER, ha mostrato un evidente talento registico e uno stile originale, attraverso la messa in scena di un mondo raccolto in pochi spazi chiusi, dove anche i dettagli fanno la differenza. SKIP HER, infatti, è stato in grado di trasportarci nel mondo della protagonista e di vederlo attraverso i suoi occhi, come se fossimo parte, anche noi, della storia.”

La straordinaria Elena Cotta, già vincitrice della Coppa Volpi nel 2013, ha invece trionfato come Migliore Attrice per la sua interpretazione nel corto “100 METRI QUADRI”, diretto da Giulia Di Battista. Anche questo premio è stato assegnato dal Festival insieme al CINIT-CINEFORUM ITALIANO, con questa motivazione:

ELENA COTTA, nel corto diretto da Giulia Di Battista, ha regalato al pubblico un’interpretazione davvero emozionante, attraverso un personaggio che non può parlare né muoversi, simbolo della “fragilità” legata all’età avanzata. Tra Elena Cotta e la regista si è creato un connubio speciale, che il cinema ha catturato, e che ha permesso ad Elena di esprimere, al meglio, le sue potenzialità.”

Infine, la giuria ha deciso di attribuire, insieme al CINIT-CINEFORUM ITALIANO, una Menzione Speciale a Lucia Loré, per aver diretto e interpretato “LA PESCATORA”, con questa motivazione:

Lucia Loré, attraverso “LA PESCATORA” che ha diretto e interpretato, è riuscita a raccontare, con coraggio, un mondo come quello dei pescatori e della pesca, culturalmente legato ad un mondo maschile, diventando anche il simbolo, attraverso le sfide affrontate dalla protagonista, di un’emancipazione dalla famiglia, dai dictat e dai pregiudizi del contesto sociale in cui vive.”

Oltre al numeroso pubblico che ha seguito la proiezione dei corti finalisti, in sala erano presenti il produttore Paolo Lombardo, lo scrittore Duccio Di Stefano e Massimo Caminiti, il Presidente del CINIT- CINEFORUM ITALIANO, che ha premiato Giulia Di Battista e Lucia Loré. Inoltre, era presente Flavia Coffari, finalista con l’opera “I’M ALDA”.

La sezione Cinema Donna è stata realizzata in collaborazione con Women In Film,Television & Media  Italia, Cinit-Cineforum Italiano, Associazione “Anna Magnani” e iMOVIEZ.

Manuela Tempesta ha ringraziato il Festival, la giuria, Domizia De Rosa (Presidente di Women In Film,Television & Media  Italia), e il pubblico che ha partecipato alle proiezioni.

cortiincortile.it

 

 

 

 

Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com- iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."
error: Contenuto protetto