FESTIVAL & RASSEGNE

LECCE FILM FEST 16, IL PROGRAMMA DELLA SELEZIONE UFFICIALE

 Torna il Festival del centro storico di Lecce dedicato al cinema indipendente.

334Views
 
 

 

Dal 14 al 17 giugno 2022 la sedicesima edizione del “Lecce Film Fest” sala delle Officine Culturali Ergot.

 

   

 

La sedicesima edizione del “Lecce Film Fest” si svolgerà dal 14 al 17 giugno 2022 portando, ancora una volta, immagini, musica, emozioni e contenuti sul grande schermo della sala delle Officine Culturali Ergot, nel centro storico della città salentina. Ogni giornata inizierà alle ore 17.00 tra le note dell’incontro-aperitivo “Franco Battiato. Il mio suono – Storia di un mistico pop (1965 – 2021)”, a cura del direttore artistico del festival, che racconterà, in quattro parti, l’arte e il pensiero del geniale musicista siciliano. Dalle ore 19.00, spazio al concorso cinematografico che, tra fiction, documentari e sperimentazioni, offrirà un ampio sguardo sul cinema contemporaneo. La visione delle opere in gara sarà animata dal dialogo tra spettatori e registi e da speciali approfondimenti sulle tematiche dei film. Il programma prevede, infine, due concerti dal vivo. Nella giornata inaugurale il duo “606 For A Film”, composto dai chitarristi Antonio Tunno e Lorenzo Forte, eseguirà musiche e canzoni tratte dalle grandi pellicole della storia del cinema. La chiusura del Festival sarà, invece, affidata a una figura di spicco del panorama jazzistico internazionale, la contrabbassista e compositrice romana Caterina Palazzi, che proporrà il suo progetto “Zaleska” ispirato ai film di Dracula.

 

 

PROGRAMMA DEL LECCE FILM FEST

LECCE FILM FEST MARTEDÌ 14 GIUGNO

 
 

ORE 17.00 – APERITIVO CULT

FRANCO BATTIATO, IL MIO SUONO – STORIA DI UN MISTICO POP (1965 – 1980)
Il transito terrestre del musicista siciliano raccontato attraverso i dischi, le interviste, i concerti, i viaggi, i video, la televisione, il web, le foto, il cinema e la pittura. Nella prima parte: l’arrivo a Milano, gli esordi, i dischi sperimentali, l’incontro con Giusto Pio, gli studi di esoterismo e la svolta pop sino all’album “Patriots”.
Un progetto di Nicola Neto.  Ideatore e direttore artistico del “Lecce Film Fest“, è docente di storia e linguaggio del cinema. Appasionato di musica, ha realizzato progetti su David Bowie, Nirvana, Pink Floyd, Nick Cave, Led Zeppelin, Radiohead, Fabrizio De Andrè, CCCP – Fedeli alla Linea e C.S.I..

ORE 19.00 – CONCORSO FILM

   

COSTA MORENA
(Italia, 2020, Fiction, 14’)
con Ippolito Chiarello, Giulia Gallo, Fabio Maniglio.
Nel porto di Brindisi, Ettore, un camionista trasandato e solitario, scende dal traghetto con il suo camion rosso e si ritrova in una situazione che lo metterà a dura prova.
Un film di Livio Marsico Nato a Lecce (Italia), è laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali e si occupa di comunicazione digitale.

ENTRE O NINHO E AS ANDORINHAS (Tra il nido e le rondini)
(Brasile, 2021, Fiction 25’)
con Jimmy Maximus, Rodrigo Lelis, Clara Jardim.
Un giovane studente universitario e membro di una compagnia teatrale, immerso in crisi di ansia causate dalla pressione sociale e dalla responsabilità del mondo degli adulti, dovrà affrontare le vessazioni del direttore della compagnia.
Un film di Daniel Leite Almeida. Nato ad Aragarças, Goiás (Brasile), figlio di contadini, è laureato in cinema all’Università di Bahia e in Lettere e Lingua Portoghese all’Università di Mato Grosso. È scrittore di narrativa fantastica, regista, sceneggiatore e ricercatore di cinema e teatro.

LE BUONE MANIERE
(Italia, 2021, Fiction, 19’)
con Giovanni Esposito, Frank Matano.
Mimmo Savarese, 50 anni, è stato il più grande commentatore sportivo della sua generazione. Mentre
la sua carriera è in declino, riceve un’insolita offerta di lavoro che gli consentirà di vendicare un
drammatico torto subito da bambino.
Un film di Valerio Vestoso. Nato nel 1987 a Benevento (Italia), regista e sceneggiatore, ha scritto commedie teatrali e diretto cortometraggi e spot televisivi. È tra gli autori del programma televisivo “Una pezza di Lundini”, in onda su Raidue.

ORE 20.30 – CONCORSO FILM

IN RIVA AL MARE
(Italia, 2022, Fiction 13’)
con Laura Martinelli, Rocco Baldassini.
Mattia è innamorato da tempo di Marina, una ragazza del suo liceo che gli confessa di voler perdere con lui la verginità. I due trascorrono le giornate leggendo, ascoltando musica e vivendo la loro sessualità nell’infinito inverno di un piccolo paese di mare della provincia ligure. La relazione inizia a cambiare quando Marina trova centinaia di fotografie di gabbiani nella fotocamera di Mattia.
Un film di Sebastian Petri. Laureato in Media Design & Arti Multimediali a Milano, ha lavorato come videomaker e art director in eventi e spettacoli nel campo della moda. Prima di interessarsi al cinema ha fatto parte di un collettivo di Street Art.

L’ONDA LUNGA – STORIA EXTRA ORDINARIA DI UN’ASSOCIAZIONE
(Italia, 2021, Documentario, 74’)
con Marco Bellocchio, Lina Wertmuller, Giuliano Montaldo, Citto Maselli, Ugo Gregoretti, Alessandro Blasetti, Carlo Lizzani, Cecilia Mangini, Cesare Zavattini, Elio Petri, Jean-Luc Godard, Francesco Rosi, Emidio Greco, Mimmo Calopresti.
In 70 anni, l’Associazione Nazionale Autori Cinematografici si è battuta per le politiche del cinema sostenendo l’impegno civile e la cultura italiana. Presentato fuori concorso al Torino Film Festival 2021.
Un film di Francesco Ranieri Martinotti. Nato nel 1959 a Roma (Italia), è regista e sceneggiatore di fiction e documentari. Presidente dell’A.N.A.C., è tra i fondatori delle “Giornate degli Autori” alla Mostra del Cinema di Venezia.

ORE 22.30 – CONCERTO

606 FOR A FILM – MUSICHE PER PELLICOLE
Le colonne sonore e le canzoni dei film riproposte in chiave elettroacustica.
Un progetto di Antonio Tunno. Chitarrista salentino, ha all’attivo diverse collaborazioni con artisti internazionali (Alborosie, Nina Zilli, ecc.), e Lorenzo Forte Cantautore folk, elettronico e sperimentale.

LECCE FILM FEST MERCOLEDÌ 15 GIUGNO  ORE 17.00 – APERITIVO CULT

FRANCO BATTIATO, IL MIO SUONO – STORIA DI UN MISTICO POP (1981 – 1987)
Il transito terrestre del musicista siciliano raccontato attraverso i dischi, le interviste, i concerti, i viaggi, i video, la televisione, il web, le foto, il cinema e la pittura. Nella seconda parte: il successo commerciale, l’incontro con Alice, Giuni Russo e Milva, i lavori all’estero e la sfida con la musica lirica della prima opera “Genesi”.
Un progetto di Nicola Neto. Ideatore e direttore artistico del “Lecce Film Fest”, è docente di storia e linguaggio del cinema. Appasionato di musica, ha realizzato progetti su David Bowie, Nirvana, Pink Floyd, Nick Cave, Led Zeppelin, Radiohead, Fabrizio De Andrè, CCCP – Fedeli alla Linea e C.S.I..

ORE 19.00 – CONCORSO FILM

IL GRANDE MÉLIÈS
(Italia, 2022, Fiction 13’)
con Giovanni Storti, Sara Baccarini.
Il complesso rapporto tra un padre, illusionista famoso in tutto il mondo, e una giovane figlia musicista, si risolve dopo tanti anni proprio nel luogo che li ha più profondamente uniti e divisi: il palcoscenico.
Un film di Beatrice Campagna Nata nel 1989 a Roma (Italia), ha frequentato il DAMS di Roma Tre. Ha svolto per circa dieci anni diversi lavori sui set di film, videoclip, spot e cortometraggi. Autrice teatrale e sceneggiatrice, ha un passato da tennista di alto livello e un presente da professionista nel padel.

SEA OF STARS (Mare di stelle)
(U.S.A., 2022, Sperimentale, 3′)
con Paige Amicon.
Una danzatrice onora il viaggio nell’oscurità delle falene, infaticabili impollinatrici notturne.
Un film di Robin Bisio. Coreografo e regista di danza dedito al mondo naturale, vive a Santa Barbara (California). I suoi film sono stati proiettati in tutto il mondo.

RIVAGE (Costa)
(Francia, 2020, Fiction, 40’)
con Marie Le Roy, Massimo Franzetti, Zacharie Chasseriaud.
David è morto in mare ed Eva aspetta da lui un figlio. Alla fine del suo percorso di lutto, Eva sceglie la vita, sublimando il suo dolore nella danza.Stellar Awards della Giuria al Thomas Edison Film Festival (USA) 2022; Miglior Film al Festival del Cinema d’Arte Simbolica di San Pietroburgo (Russia) 2021.
Un film di Lisa Fuchs. Formatasi in Francia alla “École Supérieure de Danse de Cannes-Mougins” e con Dominique Khalfouni, prima ballerina al Balletto dell’Opera di Parigi, si è esibita per alcuni anni come coreografa e ballerina sino ad approdare al cinema nel 2013.

ORE 20.30 – CONCORSO FILM

T.L.E. (TABACCHI LAVORATI ESTERI) – CONTRO LA BANDIERA
(Italia, 2021, Documentario, 77’)
Un’indagine sulla storia del contrabbando di sigarette a Brindisi dagli anni ’70 ai tragici eventi degli anni ’90. Attraverso immagini esclusive e testimonianze dei protagonisti delle azioni criminali si ripercorrono gli omicidi, i traffici internazionali, la nascita dell’organizzazione criminale Sacra Corona Unita e l’Operazione Primavera.
Un film di Benito Ravone. Nato nel 1977 a Brindisi (Italia), si è formato presso la N.U.C..T (Nuova Università del Cinema e Televisione) di Roma.

INCONTRO

Il contrasto alla Sacra Corona Unita.

OFELIA
(Italia, 2021, Documentario, 11′)
Ofelia ha 92 anni e i suoi ricordi, ormai confusi, continuano a svanire. L’unico modo per frenare l’azione inarrestabile del tempo è documentare il presente e riscoprire il passato nei vecchi filmati Super 8.
Un film di Pierfrancesco Bigazzi. Nato nel 1988 a Figline Valdarno, Firenze (Italia), si è laureato in Lettere e Filosofia, corso Musica e Spettacolo, all’Università di Siena. Oltre ad aver recitato in piccoli ruoli in film internazionali, ha prodotto e diretto video musicali, cortometraggi e documentari.

LA VOZ DE THAÏS (La voce di Thais)
(Spagna, 2021, Documentario, 86’)
con Clara Mingueza.
Una giovane attrice si mette alla ricerca di “Thaïs”, l’unico film, considerato perduto, realizzato da Elena Jordi, la prima donna a dirigere un film in Spagna. Miglior Documentario al Festival Mondiale del Cinema Femminile di Phoenix (USA) 2022; Miglior Documentario Biografico al Festival del Cinema di Malta 2021.
Un film di David Casals-Roma. Nato nel 1972 a Lleida (Spagna), ha studiato cinema a Londra. Ha diretto cortometraggi e documentari, ha scritto racconti, opere teatrali e sceneggiature e ha fondato una scuola di cinema.

 

LECCE FILM FEST GIOVEDÌ 16 GIUGNO ORE 17.00 – APERITIVO CULT

FRANCO BATTIATO, IL MIO SUONO – STORIA DI UN MISTICO POP (1988 – 2000)
Il transito terrestre del musicista siciliano raccontato attraverso i dischi, le interviste, i concerti, i viaggi, i video, la televisione, il web, le foto, il cinema e la pittura. Nella terza parte: il ritorno in Sicilia, la musica sacra, l’amicizia con i musicisti della nuova scena musicale italiana e il primo album di cover “Fleurs”.
Un progetto di Nicola Neto. Ideatore e direttore artistico del “Lecce Film Fest”, è docente di storia e linguaggio del cinema. Appasionato di musica, ha realizzato progetti su David Bowie, Nirvana, Pink Floyd, Nick Cave, Led Zeppelin, Radiohead, Fabrizio De Andrè, CCCP – Fedeli alla Linea e C.S.I..

ORE 19.00 – CONCORSO FILM

IL PREZZO DELL’ANIMA
(Italia, 2022, Fiction, 6’)
con Arianna Valentini, Mauro Cerminara.
Una donna disperata riceve da uno sconosciuto un’offerta allettante.
Un film di Mauro Cerminara. Nato nel 1978 a Cariati, Cosenza (Italia), è attore, regista e produttore di film e videoclip. Dopo essersi perfezionato a Los Angeles, ha fondato “iMoviez Magazine”, portale dedicato al cinema indipendente.

MAMMARRANCA
(Italia, 2022, Fiction, 15’)
con Michelangelo Piras, Jaime Olla, Giuseppe Ungari.
Giovanni e Michele hanno undici e nove anni e vivono a Sant’Elia, un quartiere popolare nella periferia di Cagliari. La vita dei due bambini sembra improvvisamente poter cambiare quando il biglietto di un gioco a premi finisce in modo rocambolesco nelle loro mani.
Un film di Francesco Piras.  Nato nel 1978 a Quartu Sant’Elena, Cagliari (Italia), formatosi con il DOP Luca Bigazzi, è fotografo per importanti marchi internazionali, direttore della fotografia e regista di cortometraggi, spot e documentari.

ADAGIO PORTOGHESE
(Portogallo/Italia, 2022, Documentario, 35’)
Un regista giunge a Porto e, ispirato dal documentario del 1956 “Il pittore e la città” di Manuel De Oliveira, riscopre la semplicità del linguaggio del cinema delle origini. Un viaggio nella potente bellezza e nell’anima di una città che diventa emblema e trasfigurazione del mondo, del suo mistero, della fragilità e finitezza dell’esistenza umana.
Un film di Guido Bandini. Abbandonata la Facoltà di Architettura, è approdato alla regia dopo un percorso artistico tra poesia, pittura, musica e fotografia. Ha diretto e prodotto diversi documentari.

ORE 20.30 – CONCORSO FILM

IKOS
(Italia, 2021, Documentario, 15’)
Il regista racconta il bullismo e le drammatiche vicende di cui é stato vittima a causa dell’omofobia. La narrazione è accompagnata dalla voce dell’attore Edoardo Purgatori, intervallata da perfomance art, inediti materiali di repertorio e dalla testimonianza piů forte, quella della madre di Sciarra.
Un film di Giuseppe Sciarra. Nato nel 1983 a San Giovanni Rotondo, Foggia (Italia) ma romano d’adozione, è laureato in Letteratura, Arte, Musica e Spettacolo. Ha iniziato la carriera nel mondo dello spettacolo come giornalista. È noto per le sue opere di cinema sperimentale dissacranti e controcorrente.

INCONTRO
Omofobia e tutela dei diritti LGBT.

ORDINARY CREATURES (Creature ordinarie)
(Austria, 2020, Fiction, 75’)
con Joep van der Geest, Anna Mendelssohn.
Martha e Alex sono in viaggio. Guidano una vecchia macchina rossa attraverso un paesaggio che si estende tra la Bassa Austria e la Repubblica Ceca. Non sembrano avere una destinazione. Migliore Sceneggiatura al Festival Internacional de Cinema Fantástico di San Paolo (Brasile) 2021.
Un film di Thomas Marschall. Nato nel 1974, ha studiato Antropologia Sociale e Visiva all’Università di Vienna e cinematografia, sceneggiatura e regia alla “Wiener Filmakademie – University for Music and Performing Arts”. Ha diretto documentari e cortometraggi.

IL GIOVANE CORSARO – PASOLINI DA BOLOGNA
(Italia, 2022, Documentario/Fiction, 100′)
con Nico Guerzoni, Neri Marcorè.
Uno studente prepara la tesi di laurea sul rapporto tra il poeta e regista e Bologna. La nascita il 5 marzo 1922, le amicizie, i maestri, gli studi, le passioni, la famiglia, i conflitti, i tormenti, la guerra, i luoghi, le prime esperienze in tutte le direzioni del sapere e del vivere: cinema, poesia, letteratura, teatro, pittura, giornalismo, politica, impegno civile, sport, sesso. Quello di PPP con la città dei portici fu un legame viscerale che proseguì fino agli ultimi suoi giorni.
Un film di Emilio Marrese. Nato nel 1967 a Napoli (Italia), lavora dal 1987 al quotidiano “la Repubblica” dove è vice-capo redattore occupandosi di cronaca, spettacolo, costume e sport. Scrittore, autore e conduttore radiofonico, ha diretto fiction e documentari.

LECCE FILM FEST VENERDÌ 17 GIUGNO

ORE 17.00 – APERITIVO CULT

FRANCO BATTIATO, IL MIO SUONO – STORIA DI UN MISTICO POP (2001 – 2021)
Il transito terrestre del musicista siciliano raccontato attraverso i dischi, le interviste, i concerti, i viaggi, i video, la televisione, il web, le foto, il cinema e la pittura. Nella quarta parte: la ricerca musicale continua, il cinema, la pittura e la televisione, la filosofia, la religione e l’incontro con il Divino.
Un progetto di Nicola Neto. Ideatore e direttore artistico del “Lecce Film Fest”, è docente di storia e linguaggio del cinema. Appasionato di musica, ha realizzato progetti su David Bowie, Nirvana, Pink Floyd, Nick Cave, Led Zeppelin, Radiohead, Fabrizio De Andrè, CCCP – Fedeli alla Linea e C.S.I..

ORE 19.00 – CONCORSO FILM

MEGA UNIONE SUPREMA
(Italia, 2021, Sperimentale, 11′)
Un viaggio grottesco e condensato tra gli stereotipi commerciali e i meccanismi di narrazione che plasmano la comunicazione e l’industria cinematografica contemporanea.
Un film di Andrea Amadei. Ha studiato Filosofia Teorica con Carlo Sini. Scrive e produce fiction, documentari e serie per le principali emittenti internazionali. Ha diverse esperienze nella comunicazione commerciale.

MY NAME IS RIN (Mi chiamo Rin)
(Indonesia/Italia, 2021, Documentario, 13’)
All’interno del vulcano Kawah Ijen, nell’isola di Giava, un minatore di zolfo trascorre intere giornate lavorando in un ambiente estremamente ostile alla vita.
Un film di Nicolò Puppo. Nato nel 1985 a Sarzana, La Spezia (Italia), è fotografo e documentarista. Si è formato a Torino (master in fotografia allo IED) e a Milano (master in reportage alla Kaverdash).

ROUILLE (Ruggine)
(Italia/Svizzera, 2021, Documentario, 35’)
A Taranto, nel sud Italia, è sorta una seconda città che non dorme mai, dove si produce acciaio e ghisa. Tra gli abitanti emergono ricordi, preghiere e visioni di un presente in cui tutto sembra andare in frantumi tra rovine e rifiuti tossici.
Un film di Sabrina Leo. Vive e lavora come traduttrice a Basilea. e Christophe Becker Sotto lo pseudonimo di “P. Jupiter” compone e presta la voce a progetti di musica elettronica.

 

ORE 20.30 – CONCORSO FILM

D-IVA
(Montenegro/Francia, 2021, Fiction, 14’)
con Sanja Popović.
Da piccola Iva era una credente. Da adulta ha aggiunto una D al suo nome per diventare D-Iva, un puro prodotto dello star-system. Adorata dal pubblico come un moderno vitello d’oro, D-Iva si rende conto che il suo sogno d’infanzia si è trasformato in un incubo.
Un film di Christophe Jarosz. Nato in Francia, al confine tra Germania e Svizzera, è autore di numerosi documentari e programmi televisivi.

CLIMBING IRAN (Arrampicata Iran)
(Iran/Italia, 2020, Documentario, 54’)
Nasim Eshqi è una free-climber, l’unica donna in grado di aprire nuove vie in Iran. Nasim ha due montagne da scalare, una fisica e l’altra culturale, poiché la sua passione si scontra con le rigide politiche sulla libertà delle donne del suo paese. Ed ha un sogno: aprire una nuova via sulle Alpi. Presentato fuori concorso al Festival del Cinema di Roma 2020; Premio del Pubblico al Festival del Cinema di Trento 2021.
Un film di Francesca Borghetti. Con un background in Antropologia Culturale, ha scritto, prodotto e diretto documentari per DocLab, Fabulafilm, Rai Storia, Rai 5 e Babel Tv. È stata portavoce di Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani e ha collaborato con la trasmissione Rai “Petrolio”.

PREMIAZIONE
Assegnazione del premio di € 500 al miglior film.

ORE 22.30 – CONCERTO

ZALESKA
Composizioni musicali per contrabbasso e loops ispirate agli attori che hanno impersonato Dracula nella cinematografia. Le linee melodiche s’intrecciamo a momenti dissonanti e rumoristici interagendo dal vivo con video performances di designers, pittori e artisti visivi.
Un progetto di Caterina Palazzi. Leader della band jazz-rock-noise “Sudoku Killer”, la contrabbassista e compositrice romana è una figura di spicco del panorama jazzistico internazionale.

L’iniziativa, organizzata dal Cineclub Fiori di Fuoco in collaborazione con l’Unione Italiana Circoli del Cinema e con il patrocinio del Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema e l’Audiovisivo, è stata ideata dai direttori artistici Nicola Neto e Ornella Striani insieme ai giovani studenti del Liceo Virgilio-Redi di Lecce in modo da assicurare al pubblico di ogni età la giusta miscela di cultura, umorismo e poesia. Il programma completo è disponibile sul sito www.leccefilmfest.it. Ingresso: € 5; biglietto giornaliero: € 8; abbonamento: € 20. Per informazioni: 348.7667033.

 

www.leccefilmfest.it

 

 
 
Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com - iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."  
error: Contenuto protetto