INTERVISTE

iMOVIEZ MAGAZINE INTERVISTA IL REGISTA DI “NATALE COL BOSS” VOLFANGO DE BIASI

Views
 
 

In occasione del workshop organizzato dall’ Accademia Talenti Nascenti diretta da Rossana Ferrara, la nostra Arianna Valentini ha colto l’occasione per fare qualche domanda al regista Volfango De Biasi.

Sono rimasta profondamente colpita dalla maestria e dalla capacità di Volfango De Biasi nell’ insegnare cinema, un regista completo che, anche nelle lezioni da il massimo e pretende il massimo, ed i risultati di questa sua abengazione lo hanno premiato. Numerosi successi dal suo esordio fino ad arrivare a dirigere un genere sacro per tutti gli italiani come il film di natale .

   

Volfango De Biasi, ormai un regista affermatissimo, con molti successi alle spalle, questo è il secondo anno che dirigi il film di natale, quanta pressione c’è nel realizzare il famoso cinepanettone ?
C’è molta pressione, il cinepanettone è uno dei film evento della produzione cinematografica italiana , e non è facile realizzarlo perchè  sono molte aspettative di pubblico e commerciali, devo anche dire che Aurelio De Laurentiis il produttore storico dei film di natale, è forse l’unico produttore veramente libero che ci sia in italia, e non ti fa sentire tutta questa pressione , anzi ti da molta libertà , e questo influisce positivamente nella riuscita del film. Ma la pressione c’è , si sente, è tanta ed e forte.

+YNq5+alI tuoi film sono definiti i cinepanettone 2.0, spiegaci il perchè
La definizione non è affatto scontata, come il pubblico ha potuto notare, già dal titolo le mie opere si discostano dal passato, questo non significa che il glorioso passato delle pellicole che hanno fatto divertire il pubblico con i famosi titoli “Natale a …” vadano dimenticate o accantonate, ma bisogna variare per non essere monotoni, ed infatti io non mi discosto solo dai titoli, ma anche e soprattutto nelle storie, optando per storie e formule diverse di anno in anno.

In merito alla scelta del cast, perchè non affidarsi ai mostri sacri del genere, e puntare su comici di nuova generazione anche se gia molto noti e a due star della tv come Lillo e Greg?
A dire il vero, il cast in un film molto commerciale come questo non viene scelto a come di consueto, ma concordato molto prima col produttore. Sono scelte che si fanno valutando diverse prospettive e spesso anche la sceneggiatura viene adattata alle caratteristiche del cast.

Ora forse la domanda che tutti aspettano, parlaci del tuo Natale col Bossnatale-col-boss-primo-video-del-film-con-lillo-amp-greg
Il film racconta la storia di Alex e Dino (Lillo & Greg), due affermati chirurghi plastici abituati a cambiare i connotati dei loro pazienti con pochi e delicati colpi di bisturi. Leo e Cosimo (Paolo Ruffini e Francesco Mandelli) invece sono due maldestri poliziotti sulle tracce di un pericoloso e potente boss di cui nessuno conosce il volto. Alex, Dino, Leo, Cosimo e il Boss inciamperanno l’uno nella vita dell’altro, in una commedia piena di equivoci, colpi di scena e grandi risate, in cui ognuno alla fine cercherà di salvare la faccia.

Adesso una domanda inerente al workshop, ritieni che sia un iniziativa positiva ?
Certamente si, questo genere di incontri servono ai giovani attori a crescere , ma anche ai registi come me di scoprire nuovi potenziali talenti. L’idea di Rossana Ferrara con la sua Talenti Nascenti è un iniziativa lodevole non solo per la sua accademia, ma per la Puglia stessa. Molte produzioni stanno già girando in Puglia,  e molte ci gireranno, quindi trovare attori preparati sul luogo è una manna per noi operatori, ed un opportunità per i giovani ed i meno giovani che vogliono affacciarsi al mondo del cinema.

 
 

Grazie Volfango di averci concesso questa intervista, in bocca al lupo per “Natale col Boss”
Grazie a voi,  un abbraccio affettuoso a tutti i lettori di iMOVIEZ Magazine, e mi raccomando andate al cinema a vedere “Natale col Boss”

 
 

di Arianna Valentini

 

 

 

 

 

 

Redazione
the authorRedazione
iMOVIEZ Magazine
Per pubblicare un articolo o un annuncio inviare una mail a redazioneimoviez@gmail.com- iMOVIEZ magazine non ha nessun rapporto con le aziende e i privati che segnalano i casting, la redazione esercita un'azione di monitoraggio sui contenuti pubblicati sul nostro sito, ma non possiamo garantire la correttezza e l'affidabilità di annunci pubblicati/segnalati da terzi o prelevati da altre fonti. Invitiamo i nostri utenti a prestare sempre massima attenzione e a segnalarci eventuali problemi in merito a questo o altri annunci, inviandoci una e-mail."
error: Contenuto protetto